play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
  • cover play_arrow

    Casa Radio La prima radio con la Casa nel nome e nel cuore

Ultim'ora - ADNKRONOS

Shipping, Mattioli (Confitarma): “Record storico 13 mln passeggeri crociere”

todayOttobre 27, 2023 1

Sfondo
share close

(Adnkronos) – “Nel 2023 sfioreremo i 13 milioni di passeggeri movimentati dalle navi da crociera nei porti italiani, record storico negli ultimi trent’anni, superando i 12,3 milioni del 2019, prima della pandemia. Siamo inoltre orgogliosi del ruolo fondamentale che il trasporto marittimo svolge per assicurare la continuitĂ  territoriale con le nostre grandi e piccole comunitĂ  isolane". Lo dichiara il presidente di Confitarma Mario Mattioli nella sua relazione all’Assemblea in corso a Roma. Lo shipping "sta subendo e assorbendo il progressivo aumento dei costi del trasporto e ha bisogno di un segnale forte da parte del governo. Diversamente sarĂ  costretto ad aumentare le tariffe per mantenere gli attuali elevati standard di servizio. Confitarma chiede al riguardo di aprire un tavolo ad hoc presso il nostro ministero delle Infrastrutture e dei trasporti”.  “E’ grave constatare che giĂ  l’anno prossimo il settore marittimo verrĂ  inserito all’interno dell’Ets, il sistema di scambio di quote di emissioni di gas effetto serra. SarĂ  inevitabile l’incremento del costo del trasporto marittimo da e per i porti dell’Ue. I settori piĂą penalizzati saranno quelli dei traffici intracomunitari e del nostro cabotaggio, in particolare le navi traghetto, vettori delle Autostrade del mare e al servizio della continuitĂ  territoriale. Senza un intervento correttivo, l’Ue rischia di contraddire sĂ© stessa ingenerando un dannoso modal back shift, cioè il ritorno dei camion dalle navi alla strada, con conseguente e paradossale incremento delle emissioni di agenti inquinanti”. “Gli obiettivi della decarbonizzazione – continua- devono essere realistici e accompagnati da adeguati incentivi”, prosegue Mattioli. “L’armamento italiano lavora per la transizione energetica”, ma si tratta “di un percorso lungo e complesso con ingenti costi per la ricerca, l’innovazione e l’ammodernamento delle flotte”. Ecco perchĂ© “ci aspettiamo che il governo sostenga le sue imprese in questo sforzo. Chiediamo al ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica di accompagnarci in questo complesso percorso”.   —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Scritto da: Redazione

Rate it

Post simili


CASA RADIO powered by Bricks Advisoring and Consulting srls

Via Adriano Fiori 20/c – Roma – Partita Iva 15463941003 – Tel. +39 0621701498 – email: info@casaradio.it

Iscrizione al Tribunale Ordinario di Roma Sezione per la Stampa e l’Informazione al numero 40/2023 

LICENZA SIAE NUMERO: 202100000684

LICENZA ITSRIGHT NUMERO: 0012816

LICENZA SCF NUMERO: 65/5/22

CONTATTI

ufficiostampa@casaradio.it

commerciale@casaradio.it

eventi@casaradio.it

0%