play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
  • cover play_arrow

    Casa Radio La prima radio con la Casa nel nome e nel cuore

Salute e Benessere - ADNKRONOS

Testa (Snami): “Non abbiamo firmato ipotesi Acn 2019-2021, troppa fretta”

todayFebbraio 12, 2024

Sfondo
share close

(Adnkronos) – “Lo Snami non ha ancora firmato l’ipotesi di intesa per il triennio 2019-2021. Motivo? A nostro parere è mancato il tempo che contraddistingue una trattativa. Di fatto, non ci è stato permesso di discutere una bozza che ci veniva presentata per la prima volta e la maggioranza dei sindacati ha firmato seduta stante”. Lo dichiara Angelo Testa, presidente del Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami), in merito all’incontro che ha portato alla firma dell’Ipotesi di Accordo collettivo nazionale, valido per il triennio 2019-2021, tra la Sisac e le organizzazioni sindacali di categoria. “Sono state recepite molte delle richieste che lo Snami porta avanti da tanto tempo – sottolinea Testa – mi riferisco alla libera professione, alla tutela delle donne e dei fragili, alla possibilitĂ  per i medici in pensione di sostituire i medici di medicina generale e alla gestione delle quote per gli extracomunitari. Bene anche il riconoscimento degli aumenti e degli arretrati che saranno corrisposti ai medici di medicina generale”. Tuttavia – si legge in una nota Snami – resta motivo di insoddisfazione l’impostazione del ruolo unico di assistenza primaria, come delineato dalla legge Balduzzi. "Lo Snami ribadisce la storica contrarietĂ  al ruolo unico. Dal 2012 sosteniamo che questo istituto porterĂ  difficoltĂ  e modalitĂ  lavorative non appetibili per i giovani medici. Il rischio di disaffezione e, peggio ancora, di mancato appeal della professione viene aumentato da questo ruolo giuridico – conclude Testa – Restano comunque aperte tante altre questioni che porteremo sul tavolo del prossimo Acn con l’obiettivo di migliorare ulteriormente le condizioni previste dall’accordo di ieri”. —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Scritto da: Redazione

Rate it

CASA RADIO powered by Bricks Advisoring and Consulting srls

Via Adriano Fiori 20/c – Roma – Partita Iva 15463941003 – Tel. +39 0621701498 – email: info@casaradio.it

Iscrizione al Tribunale Ordinario di Roma Sezione per la Stampa e l’Informazione al numero 40/2023 

LICENZA SIAE NUMERO: 202100000684

LICENZA ITSRIGHT NUMERO: 0012816

LICENZA SCF NUMERO: 65/5/22

CONTATTI

ufficiostampa@casaradio.it

commerciale@casaradio.it

eventi@casaradio.it

0%